FAQ

Quanto tempo è richiesto per svolgere il progetto?

I tempi necessari per effettuare l’intero percorso sono di circa tre ore.

Ovvero, una volta acquisite le competenze di base, se la classe dedicasse tre ore consecutive al lavoro, il Quaderno operativo risulterebbe completato!

Il percorso risulta comunque molto flessibile grazie alla possibilità di un uso autonomo delle schede da parte dei bambini. Le singole unità, infatti, possono essere compilate in ogni momento, ad esempio mentre i vostri alunni attendono che i compagni finiscano un’attività.

Le schede vanno assegnate in maniera sequenziale?

Non necessariamente, il percorso è molto flessibile, potrete assegnare le schede operative in modo differenziato in base al livello e alle necessità di consolidamento degli allievi.

Occorre stampare un quaderno per ciascun allievo?

Non è necessario, è possibile ottimizzare la stampa e riprodurre solo le schede operative ritenute utili. Le schede possono non essere assegnate in maniera sequenziale (link alla domanda precedente).

Come possiamo valutare i risultati del progetto?

Nel manuale per l’insegnante sono riportate indicazioni sul numero minimo di soluzioni corrette e sugli eventuali tempi massimi di risposta relativi ad ogni scheda. A discrezione dell’insegnante, è possibile tracciare il profilo di ciascun alunno compilando una scheda riassuntiva riportata nello stesso manuale.

Non è prevista l’introduzione del corsivo?

Il progetto, proponendosi principalmente come percorso di approccio alla lettura, punta a presentare e a focalizzare l’attenzione sullo stampato maiuscolo e minuscolo, talvolta comprendendo un confronto tra i due (si veda ad esempio la scheda di verifica 4).

Come è possibile far socializzare l’esperienza ai bambini?

Attraverso i giochi (dadi, puzzle, tombola) si possono creare alcuni momenti di condivisione. È anche ipotizzabile far giocare i bambini a coppie o in squadre, promuovendo così la cooperazione e il lavoro di gruppo.

Può essere utilizzato come test per individuare eventuali disturbi nell’apprendimento?

No, non è un test con caratteristiche psicometriche. Non è inoltre uno strumento finalizzato a promuovere le abilità di scrittura (ortografia, sintassi) e di comprensione del testo.

Il materiale può essere utilizzato a prescindere dal metodo di lettura proposto agli alunni?

Sì, il materiale è stato utilizzato negli anni da insegnanti che utilizzano sia il metodo globale fonematico sia il metodo sillabico.